#Chiusura Campagna Referendaria #Fermaletrivelle

IL CIRCOLO LEGAMBIENTE TERRACINA “PISCO MONTANO” HA ADERITO UFFICIALMENTE AL COMITATO NAZIONALE “FERMA LE TRIVELLE” come riportato sul sito del Comitato e AL COMITATO CITTADINO TERRACINA FERMA LE TRIVELLE, organizzando EVENTI, CONVEGNI, INFO POINT E CRITICAL MASS NO OIL E LANCIANDO CONTEMPORANEAMENTE LA CAMPAGNA #TERRACINASOLOCOSEBELLE #STOPTRIVELLE PER INVITARE  A VOTARE SI IL 17 APRILE

Il Circolo Legambiente Terracina ha aderito ufficialmente al Comitato Referendario Nazionale “Ferma le trivelle” http://www.fermaletrivelle.it/adesioni/ e dopo aver partecipato al flashmob di apertura della campagna referendaria del 18 marzo a Roma al

Pantheon 12122517_10209262673673915_5039788914870339341_n

ed essere attivo a livello nazionale con una propria campagna sui social media denominata #terracinasolocosebelle  #stoptrivelle per far conoscere le bellezze del mare e della costa di Terracina e i rischi delle trivellazioni davanti alle coste

11 definitiva 22 marzo jpg

22 definitiva 22 marzo jpg

24 definitiva 22 marzo ipgha programmato varie iniziative per sensibilizzare la cittadinanza.

Il Circolo Legambiente di Terracina ha promosso e partecipato alla costituzione di un gruppo di azione Locale “Comitato Terracina Ferma le Trivelle”, coordinato dal WWF Litorale Pontino, scendendo  in piazza tra i cittadini per spiegare le ragioni di un voto affermativo nel referendum mettendo a disposizione di tutti i cittadini notizie, documenti, approfondimenti e strumenti anche attraverso una propria pagina facebook https://www.facebook.com/Gruppo-Locale-Terracina-17-aprile-votasi-1591817847705657/?fref=ts collegato alla pagina ufficiale Circolo Legambiente Terracina Pisco Montano https://www.facebook.com/Circolo-Legambiente-Terracina-Pisco-Montano-1222094757805680/?fref=t  e al sito web della associazione https://legambienteterracina.wordpress.com/

Il Circolo Legambiente Terracina ha organizzato un Convegno sul tema della “ transizione Energetica” tenutosi il 1 Aprile presso la Villa Comunale (ex Villa Tommasini)  https://www.facebook.com/events/1059429207434415/ che ha raccolto molte adesioni  e ha permesso di fare chiarezza e aprire un importante dibattito

12885709_10209289464223662_1195205647800581806_o

grazie alla presenza del responsabile Legambiente Lazio, Roberto Scacchi che ha ribadito come la nostra cittadina possa essere un volano concreto per l’utilizzo delle energie rinnovabili, grazie alla condizioni “naturali” di Terracina in termini sia clima che di  condizioni morfologiche proprie del nostro territorio. Allo stesso incontro ha partecipato anche la Responsabile Nazionale Legambiente Energia e referente per la Campagna Referendaria, Katiuscia Eroe che ha dato un enorme contributo nel fare chiarezza e  nello spiegare le ragioni del referendum e ha fornito importanti dati sulla economia delle energie rinnovabili e dell’impatto sul mondo del lavoro.

foto palco evento

foto platea evento

il Comitato Cittadino Terracina Ferma Le Trivelle è stato presente domenica 3 Aprile presso il “Mercatino della terra e del Mare” in via del Rio organizzato da SlowFood Terracina,

12939571_10209416413437313_1875713376_n

e Sabato 9 pomeriggio   https://www.facebook.com/events/192956751090853/ dalle 17 alle 20,00 presso Piazza Garibaldi

img_5058

e  domenica 10 a Piazzale Aldo Moro (ex Piazzale Lido) per l’intera giornata

12966176_10209473774711309_239535739_n

con info point manifesti e volantini, affiancando l’info point con una  “Critical Mass Referendaria” partita alle ore 10,30 con una bike ride “NO OIL”    https://www.facebook.com/events/279315995733490/  per l’intero percorso della pista ciclabile, molto festosa e rumorosa.

12965941_10209473761270973_664242004_n

Per la campagna MILLE PIAZZE UN MARE DI SI’  Il Pomeriggio del 10 Aprile alle 15 il Circolo  si è  spostato sul litorale della vicina cittadina di Fondi, presso Santa Anastasia, dove il Comitato cittadino “Fondi ferma le trivelle” e il M5S, hanno organizzato un flash mob sulla spiaggia  https://www.facebook.com/events/1537683223199334/ che si è poi concluso con un grande SI umano ripreso da un pilota amico

12986989_10209477524285046_385417692477188363_n

 

 

Il circolo Legambiente Terracina “Pisco montano” ha poi partecipato all’incontro cittadino del 13 aprile tenutosi a  Fondi  per il comizio di chiusura della campagna referendaria  #fermaletrivelle https://www.facebook.com/events/685918848215123/ con la partecipazione di  Roberto Scacchi, Presidente Legambiente Lazio che ha lamentato la disinformazione sistematica perpetrata dai mezzi di informazione, evidenziando la lotta tra Davide (il mondo povero dell’ambientalismo) e Golia (Il gigante economico dell’Oil&Gas) e spingendo tutti a votare per un nuovo modello energetico più democratico,  con Raniero Maggini, Vice Presidente WWF Italia,

fondi 13 aprile 8

che ha ricordato a tutti la posta in gioco e la necessità per tutti di opporsi a questo scellerato piano di azione del governo, orientato verso il fossile e quindi drammaticamente lontano dagli accordi della COP21 di Parigi e per finire con Giuseppe (Pippo) Civati che ha ricordato quanto questo governo abbia sistematicamente disatteso e deluso le attese sulla svolta energetica del Paese, e non solo. Alla presenza di un pubblico attento si sono quindi snocciolate le ragioni di SI con la preghiera di votare e votare SI possibilmente entro le 11 di domenica. Oggi si è svolto nella sala Capranichetta, in Piazza Montecitorio, a Roma, l’evento “Liberiamo in Italia l’autoproduzione da energie pulite” http://www.kyotoclub.org/prossimi-eventi/2016-apr-14/liberiamo-in-italia-l-autoproduzione-da-energie-pulite/docId=5245 organizzato e promosso da Legambiente,

programma_autoproduzione_da_energie_pulite

che ha avuto luogo dalle ore 9.30 alle 14.00 a cui ha partecipato Il Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” con il suo Delegato Energia e Vicepresidente Gabriele Subiaco.

assurdo stop alle rinnovabili

La vera posta in gioco di questo Referendum è quella di far esprimere gli italiani sulle scelte energetiche strategiche che deve compiere il nostro Paese, in ogni settore economico e sociale, per un’economia più giusta e decarbonizzata e con una progressiva conversione degli stili di vita e di consumi dei cittadini e con sempre più aziende che investano sulla sostenibilità ambientale e sociale.

Andiamo #drittialquorum!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...