FORUM AGENDA 21 LOCALE: LEGAMBIENTE TERRACINA ANNUNCIA L’USCITA DAL FORUM AGENDA 21 LOCALE CON UNA LETTERA FORMALE VIA PEC INVIATA ALCUNI GIORNI FA AL SINDACO E AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE, IN CUI SI CHIEDE L’APERTURA DI UN PROCESSO PROFONDO DI RINNOVAMENTO, AVENDO INFORMATO AL CONTEMPO LA PRESIDENZA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AGENDE 21 LOCALI.

Comunicato stampa n.81                                                          13.3.2018

Il Circolo Legambiente di Terracina fin dalla sua nascita avvenuta nel febbraio del 2016 ha promosso l’Istituto del Forum dell’Agenda 21 di Terracina (ricordiamo che il Forum dei cittadini per l’Agenda 21 locale è istituito dal Comune di Terracina ai sensi dell’art.46 dello Statuto Comunale e in accordo all’art.8 del D. Lgs. N.267/00) aderendo da subito al Forum, con un ruolo di Coordinamento del Tavolo Tematico Ambiente, peraltro sollecitato dal Forum stesso, proprio riconoscendo l’importanza di questo istituto per la nostra Città come chiaramente riportato nel nostro comunicato di nascita del circolo del 22 febbraio 2016 in cui si affermava letteralmente “[.] ed aderisce convintamente al Forum Agenda21 locale di Terracina, di cui esprime gia’ il coordinatore del Tavolo “Ambiente e Biodiversita’”. http://www.latinaoggi.eu/news/terracina/13272/nasce-il-primo-circolo-legambiente-di-terracina–si-chiama–pisco-montano-.html. Da allora sono state molte le proposte e gli spunti di valore offerti dal nostro Circolo, tutti documentati con mail, sulla gestione, il funzionamento e le finalità dell’Istituto dell’A21 locale, su temi critici per il funzionamento del Forum come:

  • Aggiornare il Piano di Azione Ambientale del Forum che risale al 2007, risultando di fatto ampiamente superato negli obiettivi, nella metodologia, nei contenuti, nel quadro delle criticità attuali della Città, nel riferimento alla letteratura scientifica in materia e alla normativa tecnica e ambientale regionale e nazionale che dal 2007 ad oggi hanno subito cambiamenti epocali;
  • Introdurre un Sistema di Indicatori per il monitoraggio della qualità ambientale, ispirato a quanto già autorevolmente proposto da Legambiente con l’ ECOSISTEMA URBANO, recentemente presentato alla Amministrazione, alla Cittadinanza e alla Stampa nell’evento pubblico nazionale dello scorso 27 gennaio. https://legambienteterracina.wordpress.com/2018/01/30/legambiente-ha-presentato-sabato-scorso-27-gennaio-presso-laula-magna-del-its-a-bianchini-in-un-evento-nazionale-e-alla-presenza-di-istituzioni-aziende-di-servizi-associazioni-di-categoria/ . Gli indicatori di sostenibilità sono uno dei pilastri essenziali dell’Agenda Onu 2030 (Sustainable Development Goals- SDG) e non può più esistere un Piano di Azione dell’A21 senza indicatori di sostenibilità. Inoltre è necessario introdurre indicatori sul funzionamento dell’A21 che non valutino solo genericamente la mole di riunioni fatte e di documenti/delibere prodotte (e rimaste spesso inattuate) ma misurino la qualità e l’efficacia del lavoro svolto e il livello di partecipazione e di condivisione raggiunto;
  • Superare le attuali carenze di pianificazione cittadina in ambito ambientale (PUMS, PAESCS, Piano del Verde Urbano per menzionare solo alcuni) e di Regolamenti obsoleti (come quello edilizio che ancora non menziona la bioedilizia, il risparmio idrico e energetico) fornendo all’Amministrazione un supporto attivo (di tutte le organizzazioni, le professioni e le competenze presenti nel Forum) alla definizione di questi Piani e non continuando solo a chiedere che vengano fatti;
  • Incrementare la Partecipazione attiva della Comunità di Terracina al Forum favorendo il processo partecipato e includendo i portatori di interesse più vitali e propositivi della città. Partecipazione che è l’essenza stessa del Forum ma che negli ultimi anni si è drasticamente ridotta;
  • Aggiornare il Regolamento attuale del funzionamento del Forum locale di A21 (carente a dir poco su molti punti, come ad esempio: il numero di mandati delle cariche elettive, il quorum numerico minimo assembleare per l’approvazione degli atti, il quorum numerico minimo assembleare per eleggere le cariche dell’Istituto, la regolamentazione della gestione operativa del Forum, la definizione e la misura degli obiettivi annuali/pluriennali) e gli obiettivi del Forum conformemente agli indirizzi e alle linee guida dell’Agenda 21 nazionale anche con riferimento alla nuova Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS) presentata al Consiglio dei Ministri il 2 ottobre 2017 e approvata dal CIPE solo il 22 dicembre scorso;
  • Rendere più efficace il funzionamento del Forum con una migliore organizzazione ed operatività dei Tavoli tematici e degli altri organi del Forum, oggi solamente nominali ma nella vera sostanza inesistenti (anche a causa della scarsa partecipazione) e a cui non si può certo sopperire con il lavoro seppur volenteroso di una singola persona;
  • Promuovere un tavolo tecnico di supporto e indirizzo per l’Amministrazione per l’analisi dei bandi di finanziamento nel settore ambientale a livello regionale, nazionale e europeo e la predisposizione delle risposte a tali bandi, per essere davvero di supporto alla Amministrazione in una ottica collaborativa;

22366320_10212041855214539_8144747997823649267_n

Le proposte della nostra Associazione purtroppo non sono state accolte dalla Presidenza del Forum e si continua ad evitare accuratamente ogni occasione di confronto e dibattito interno, arrivando addirittura a chiedere, in modo incomprensibile e arrogante, e in violazione del Regolamento approvato dal Consiglio Comunale, che il Forum si privi, solo per aver legittimamente posto questioni rilevanti e pertinenti per il suo funzionamento e i suoi obiettivi, di uno dei migliori curricula professionali e profili tecnico scientifici presenti in Città e generosamente messo a disposizione del Forum, come quello del nostro Responsabile Scientifico e Vicepresidente Ing. Gabriele Subiaco, del quale sono state chieste inopinatamente le dimissioni da Coordinatore del Tavolo Ambiente, tacciandolo addirittura di non aver lavorato bene (e questo, alla luce dei grandi risultati del Circolo in questi due anni è addirittura esilarante!) e che si proceda come nulla fosse al rinnovo delle cariche del Forum in scadenza con un continuismo davvero frustrante, al quale ovviamente noi non ci siamo prestati. E tutto questo in uno dei momenti più importanti della vita del nostro Paese in cui le politiche ambientali stanno assumendo un carattere “vitale” per la sopravvivenza stessa delle nostre comunità cittadine e per i nostri territori”, dichiara Anna Giannetti, Presidente del Circolo. “Siamo infatti in un momento di grande discontinuità per l’ambiente e per l’Agenda21 ed è necessario, anche alla luce della nuova Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS) presentata al Consiglio dei Ministri il 2 ottobre 2017 e approvata dal CIPE solo il 22 dicembre scorso, una veloce revisione e modernizzazione delle A21 locali italiane che non può non coinvolgere anche il nostro Istituto di partecipazione locale, il ruolo della Amministrazione, la partecipazione della Cittadinanza, dei Portatori di Interesse e delle Associazioni, i suoi meccanismi di funzionamento e i suoi contenuti tecnici e scientifici. Processo di cambiamento complesso per il cui successo riteniamo che sia francamente indispensabile l’apporto di un Circolo Legambiente locale competente ed attivo come il nostro, le cui iniziative e i cui contenuti andrebbero valorizzati e messi a fattor comune per la crescita civile, culturale ed anche economica della Città, invece di essere ignorati o peggio allontanati arbitrariamente e fuori dal Regolamento, dal Forum, solo per essere una voce “fuori dal coro”.

In ragione di quanto sopra esposto è stata già inviata via PEC nei giorni scorsi una lettera formale per chiedere che il Sindaco e il Presidente del Consiglio Comunale riassumano il coordinamento dell’A21 locale (ricordando che il Forum locale è un processo partecipato della Città guidato in moltissimi Comuni direttamente dall’Amministrazione ai suoi livelli più alti) al fine di poter gestire questo momento di seria discontinuità e prendere in considerazione le necessarie proposte di rinnovamento di cui ci siamo fatti portatori, e avviare quel processo di riforma strutturale indispensabile all’implementazione locale della nuova strategia nazionale in coerenza con l’AGENDA 2030 e contestualmente abbiamo avviato una collaborazione con la Presidenza del Coordinamento Nazionale delle Agende 21 locali che potrà supportare l’Amministrazione e il Forum nel processo di modernizzazione.

 

Legambiente è la più grande organizzazione ambientalista italiana con oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai nostri campi di volontariato, oltre 60 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre realtà locali. Grazie ai suoi 1.000 circoli è l’associazione ambientalista più diffusa in Italia col privilegio di essere presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale, lì dove i fatti avvengono e le persone operano, mettendo in pratica valori e ideali. Tratto distintivo dell’associazione è l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili

https://www.latinaoggi.eu/news/attualita/61936/terracina-legambiente-esce-da-agenda-21a-aorganismo-da-riformarea

http://www.anxurtime.it/contrasti-nel-forum-agenda-21/

http://www.agoraregionelazio.com/legambiente-terracina-si-tira-fuori-dal-forum-di-agenda-21/

http://www.h24notizie.com/2018/03/terracina-legambiente-esce-dal-forum-agenda-21-dettagli/

29214689_10216036902105392_8178623488370671616_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...