L’ALBERO DI FALCONE AL MONTUNO

23 maggio 2018
l’abbiamo voluto al Parco del Montuno l’albero di Falcone, l’albero della Legalità, l’albero che dovrà essere il simbolo della nostra Città contro le mafie ed il malaffare. Un argine culturale della generazione presente e di quelle future contro le mafie, le infiltrazioni camorristiche nelle attività commerciali e negli appalti pubblici purtroppo presenti anche sul nostro territorio come ci ricorda la relazione sulle attività delle forze di polizia, lo stato dell’ordine e della sicurezza pubblica e della criminalità organizzata presentata alla Camera dal ministro dell’interno qualche mese fa (http://www.h24notizie.com/…/mafie-affari-provincia-latina-…/). E allora l’abbiamo voluto proprio al Montuno questo albero, perchè il Montuno è il simbolo di una battaglia di civiltà vinta per ridare alla comunità di Terracina un Parco Pubblico, un grande esempio di lotta per l’affermazione della Legalità e del Diritto. Patrimonio della storia civica di questa Città.
Grazie ai ragazzi, ai docenti e alla Dirigente dell’Istituto Alberghiero Filosi di Terracina.

“Per Giovanni Falcone”, di Alda Merini

La mafia sbanda,
la mafia scolora
la mafia scommette,
la mafia giura
che l’esistenza non esiste,
che la cultura non c’è,
che l’uomo non è amico dell’uomo.

La mafia è il cavallo nero
dell’apocalisse che porta in sella
un relitto mortale,
la mafia accusa i suoi morti.

La mafia li commemora
con ciclopici funerali:
così è stato per te, Giovanni,
trasportato a braccia da quelli
che ti avevano ucciso.