LA STAZIONE PERSA NELL’OBLIO

Ma dove sono finiti i soldi promessi per la messa in sicurezza del Monte Cucca? Ricordate? Parliamo dei 4 milioni di euro per il dissesto idrogeologico (finanziamento regionale tramite Rendis) dello scorso novembre più gli altri 6 milioni di euro della delibera CIPE spuntata inopinatamente a due giorni dalle ultime elezioni politiche di marzo 2018. Con la improvvisata e inetta politica locale, preda di “statisti” autoproclamatisi e di portaborse sgomitanti tutti solo ossessionati più dalla voglia di “comparire e di apparire” che di Fare, i quali, all’indomani della pubblicazione della delibera “elettorale” Cipe, prontamente si sbracciavano ad annunciare “alle genti terracinesi” il grande traguardo raggiunto, la vittoria finale, con il consueto servile supporto della grancassa mediatica locale e della adulante e plaudente ampia “corte dei miracoli”, dichiarando, in un coro a più voci, che quei soldi sarebbero stati finalmente la manna dal cielo, la svolta decisiva per poter riportare l’agognato Treno a Terracina. Si proprio lui, quel Treno che starebbe bloccando lo sviluppo economico e turistico della Città, congelato in un fotogramma immobile al 2012, anno della caduta dell’infausta “breccola” colpevole, ebbene si, a detta dei nostri “statisti”, di tenere inchiodato il “Destino ed il Futuro” di un’intera Città.

Addirittura, “gettando il cuore oltre l’ostacolo”, l’Amministrazione del Comune di Terracina, “famosa in tutto il globo terracqueo per la sua solerzia ed efficienza”, si assumeva l’onere di fungere da stazione appaltante dei lavori per poter dare un impulso deciso e definitivo alla pratica “intollerabilmente impantanata” da troppi anni. Una avvilente manipolazione della realtà che continua oramai da 7 lunghi anni, giocata tutta sulle spalle dei poveri cittadini, alimentando costantemente l’equivoco tra finanziamenti legati al rischio idrogeologico della montagna e questione treno che è tutt’altra e assai più complicata faccenda.

Ebbene, ad oggi, chissà perché.., è di nuovo sparito tutto nel nulla. I “Nostri eroi” tacciono, la Regione, a quanto pare, non vuole neanche sentirne parlare, i giornali ed i media che, fino a qualche tempo fa, appena si spargeva la voce anche solo della presenza di un usciere della Regione Lazio dalle parti del Monte Cucca, erano pronti con copiosi articoli e servizi, ora hanno alzato il muro del silenzio. Ancora una volta sono calate le tenebre, il vuoto assoluto….Ma state pur certi che il Treno ritornerà di nuovo a Terracina. Quando si compirà di nuovo il triste destino di questa disgraziata stazione. Appunto, quando?..In occasione delle prossime Europee del 2019 e in occasione di ogni altra tornata elettorale locale, regionale, nazionale, europea da qui all’eternità…quando i nostri prodi torneranno, con tutta la grancassa mediatica, alla carica, senza vergogna, con mirabolanti progetti ed imminenti finanziamenti megagalattici preelettorali, nonostante, nel frattempo, quando governano veramente, non riescano che a “mercanteggiare favori ed incarichi” e ad organizzare inutili “eventucoli” autocelebrativi.

Di contro c’è la Frosinone-Mare, che si appresta a diventare un ennesimo caso emblematico di sperpero di danaro pubblico, riaperta, in piena estate, dopo lungo calvario, ma da percorrere seguendo le indicazioni come un farmaco, “a stomaco vuoto” e “facendosi leggieri” o il ponte sul Sisto troppo frettolosamente abbattuto, divenuto oramai Rubicone tra il Comune di Terracina e quello di San Felice, al centro di un colossale scaricabarile tra Istituzioni, fatto di tanti proclami, ma ancora, per la seconda estate, al palo, in attesa dei fatti veri.

Appunto quei Fatti che dimostrano inequivocabilmente, nella pratica, che chi ha governato prima e governa oggi questa Città e questo Territorio, non ha alcuna idea e nessun progetto reale di Trasformazione e di Sviluppo dello stesso, ma al contrario ha un’idea chiarissima e cinica di come capitalizzare al massimo il consenso elettorale sfruttando le sue disgrazie. Si perché, al di là della cruda ed inappellabile evidenza dei fatti, ahimè…sappiamo che ci sarà sempre qualcuno disposto ancora a credergli per interesse, per convenienza, per disinformazione, per simpatia, per semplice piaggeria o solo per puro tifo.

https://legambienteterracina.wordpress.com/…/infrastruttur…/

https://legambienteterracina.wordpress.com/…/terracina-fer…/

di Gabriele SUBIACO

17.7.2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...