IL CIRCOLO LEGAMBIENTE TERRACINA PRESENTA, COME GIA’ ANNUNCIATO, PER IL PROSSIMO 23 FEBBRAIO, UNA INIZIATIVA, IN OCCASIONE DELLA RICORRENZA DEL PASSAGGIO DI GOETHE (1787) A TERRACINA, “J.W. GOETHE A TERRACINA” ORGANIZZATA ALL’INTERNO DEL FESTIVAL NAZIONALE “GOETHE IN ITALIA”, CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI TERRACINA, REGIONE LAZIO – VISIT LAZIO, CAMMINI D’EUROPA, APPIA DAY, COOPCULTURE, ITS A. BIANCHINI – indirizzo TURISMO E CON LA GENTILE COLLABORAZIONE DEL PRESTIGIOSO MUSEO “CASA DI GOETHE” DI ROMA E LOCANDA MARTORELLI – MUSEO DEL “GRAND TOUR” DI ARICCIA

Comunicato stampa n.79                                                      20.2.2018

#goetheinitalia #camminideuropa #casadigoethe #terracina #grandtour #roma #appia #economiadellabellezza

L’itinerario #camminodigoetheaterracina era stato già inagurato il 30 dicembre scorso in occasione della prima tappa del Festival nazionale Goethe in Italia a Terracina, https://legambienteterracina.wordpress.com/2018/01/10/il-circolo-legambiente-terracina-annuncia-per-il-30-dicembre-2017-la-creazione-di-un-nuovo-itinerario-storico-naturalistico-cittadino-denominato-sulle-orme-di-j-w-goethe-organizzato/ come itinerario letterario-storico-naturalistico-paesaggistico, guidato dal Circolo Legambiente Terracina con la gentile collaborazione del Museo Casa di Goethe di Roma e del Museo del Grand Tour-Locanda Martorelli di Ariccia gestito dall’Archeoclub Aricino-Nemorense, in italiano e in inglese con un bel successo di pubblico, proveniente anche da fuori città.

L’itinerario è stato il frutto di una intensa azione di progettazione culturale che il Circolo sta svolgendo, ormai da mesi, in qualità di membro della Rete nazionale di Partenariato di “Goethe in Italia” al fine di certificare l’Itinerario europeo di Goethe come Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa (secondo le previsioni e i criteri descritti nella risoluzione CM/Res(2013)67) e in qualità di membro del Comitato nazionale promotore dell“Appia Day, con la istituzione del #camminodellaviaappiatraianea, il quale presenta molti tratti di collegamento con il #camminodigoethe.

L’evento del 23 febbraio sarà anche l’occasione per il Comune di Terracina di sottoscrivere lo Statuto dell’ Associazione Culturale Europea “Goethe in Italia” nella quale saranno coinvolti gli oltre 70 Comuni attraversati dall’itinerario, con un Comitato scientifico internazionale che coinvolgerà personalità e studiosi di Cammini d’Europa, Società Geografica Italiana, Goethe-Institut, Museo “Casa di Goethe” e altre autorevoli personalità e istituzioni culturali.

L’evento del 23 è già presente sul sito: http://www.goetheinitalia.it/goethe-a-terracina/

Federico Massimo Ceschin, segretario generale dei Cammini D’Europa e coordinatore del Festival “Goethe In Italia” dichiara “Sono particolarmente lieto che Terracina sia tra i primi Comuni italiani ad aderire nell’Associazione, a dimostrazione di quanto la figura di J.W. Goethe sia presente e viva nel cuore della città. Ricordo che il 23 maggio 1962 per la commemorazione di Goethe arrivo’  l’allora Ministro Folchi a Terracina, a testimonianza dell’importanza di questa figura per Terracina. Ringrazio l’Amministrazione, il Sindaco Dott. N. Procaccini e l’Assessore Dott. Avv. B. Cerilli, per la sensibilità mostrata e il Circolo Legambiente di Terracina per il grande lavoro svolto nella progettazione culturale del tratto terracinese dell’itinerario culturale europeo dedicato a Goethe”.

Anna Giannetti, presidente del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano”, membro del Comitato Promotore nazionale Appia Day e membro della rete di partenariato nazionale di Goethe in Italia, dichiara con soddisfazione “il nostro Circolo sta svolgendo, lavorando in modo sinergico con le Associazioni culturali e le Istituzioni museali tedesche più prestigiose, un ruolo molto importante per la costruzione di un itinerario culturale, letterario, paesaggistico, storico, archeologico, scientifico, naturalistico che metta al centro una delle figure più rilevanti della storia e della scienza Europea che ha scelto di dedicare pagine importanti a Terracina, per la sua grande bellezza storico e naturalistica, per la sua posizione centrale per il progetto di Bonifica di Pio VI, e per la sua posizione strategica di snodo tra Nord e Sud. La nostra Amministrazione, nella persona dell’Assessore B. Cerilli, che proprio l’anno scorso, in occasione della ricorrenza del 23 febbraio, aveva sollecitato le associazioni a farsi promotrici di eventi dedicati al grande genio europeo, cogliendo l’ importanza della nostra azione di recupero e rigenerazione dei luoghi e della memoria cittadina, ha poi voluto sottoscrivere lo Statuto dell’Associazione e si presenta quindi come membro fondatore della Associazione Culturale Europea “Goethe in Italia”. Allo stesso modo la presenza attiva del gestore cittadino dei nostri più preziosi beni culturali e dello straordinario Museo della Bonificazione Pontina “CoopCulture” e delle classi dell’indirizzo turistico del nostro prestigioso istituto “A. Bianchini” sottolineano ancora di più l’importanza della sinergia tra Istituzioni, Associazioni e Imprese Culturali e della Scuola nella ricostruzione della memoria collettiva cittadina”.

Il Programma dell’iniziativa, parte del programma di Alternanza Scuola Lavoro con l’Istituto A. Bianchini – indirizzo Turismo, aperto a tutta la cittadinanza, è il seguente:

Ore 9.00 Casa Comunale: Omaggio alle Stele Commemorative di J.W. Goethe a Terracina

Ore 9.30 Palazzo della Bonificazione Pontina (Sala Abbate):

  • Introduzione e Saluti del Sindaco N. Procaccini e dell’ Assessore alla Cultura B. Cerilli
  • Presentazione dell’Iniziativa “Goethe in Italia” a cura di F. M. Ceschin, e adesione del Comune di Terracina alla Associazione Culturale Europea “Goethe In Italia” con la sottoscrizione dello Statuto.
  • Relatori: MC. Vincenti, A. Giannetti, M. Gazzetti, D. Hock: Esperienze del Museo Casa di Goethe di Roma, del Museo Grand Tour – Locanda Martorelli di Ariccia, dell’ Itinerario “Goethe a Terracina”

Ore 11.00 Museo della Città: Visita Guidata del Museo della Città “Goethe, Pio VI, la riapertura della Via Appia e la Bonifica a Terracina” con lettura del Primo Brano tratto da “Viaggio in Italia” in cui si racconta il Decennovium e l’arrivo sulla via Appia

Ore 12.00 Camminata Panoramica verso la Rupe di Goethe (Pisco Montano) “con gli occhi di Goethe”

Ore 12.30 Visita al Parco panoramico del Montuno con vista sulla Rupe con lettura del Secondo Brano tratto da “Viaggio in Italia”

Ore 13.30 Omaggio alla Piazza J.W. Goethe con deposizione di targa e omaggio di fiori

Locandina Evento J.W. Goethe a Terracina 23 febbraio 2018

https://www.ilfaroonline.it/2018/02/22/gothe-a-terracina-arriva-litinerario-culturale-organizzato-da-legambiente/208332/

http://www.terracinatime.it/2018/02/22/eventi-e-cultura/viaggio-italia-goethe-levento-terracina/

http://www.h24notizie.com/2018/02/terracina-23-febbraio-si-celebra-passaggio-goethe-in-citta/

http://www.latinatoday.it/eventi/j-w-goethe-a-terracina.html

https://latina.biz/liniziativa-cammino-goethe-…/…/59444.html

http://www.anxurtime.it/goethe-terracina-liniziativa-legam…/

http://paologiannetti.blog.tiscali.it/…/j-w-goethe-a-terra…/

http://www.comune.terracina.lt.it/news/news_action.php…

http://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/1522/iniziativa-in-occasione-della-ricorrenza-del-passaggio-di-goethe-1787-jw-goethe-a-terracina-organizzata-allinterno-del-festival-nazionale-goethe-in-italia

http://www.goetheinitalia.it/partenariato-goethe-in-italia/

http://www.goetheinitalia.it/goethe-a-terracina/

28383138_10215824998247928_431883642_n

 

Legambiente è la più grande organizzazione ambientalista italiana con oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai nostri campi di volontariato, oltre 60 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre realtà locali. Grazie ai suoi 1.000 circoli è l’associazione ambientalista più diffusa in Italia col privilegio di essere presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale, lì dove i fatti avvengono e le persone operano, mettendo in pratica valori e ideali. Tratto distintivo dell’associazione è l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili.

IL CIRCOLO LEGAMBIENTE TERRACINA ANNUNCIA PER IL 30 DICEMBRE 2017 LA CREAZIONE DI UN NUOVO ITINERARIO STORICO-NATURALISTICO CITTADINO DENOMINATO “SULLE ORME DI J.W. GOETHE” ORGANIZZATO ALL’INTERNO DEL FESTIVAL NAZIONALE “GOETHE IN ITALIA”, CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI TERRACINA, REGIONE LAZIO – VISIT LAZIO, CAMMINI D’EUROPA, APPIA DAY E CON LA GENTILE COLLABORAZIONE DEL PRESTIGIOSO MUSEO “CASA DI GOETHE” DI ROMA E LOCANDA MARTORELLI – MUSEO DEL “GRAND TOUR” DI ARICCIA, RIAPRENDO PER L’OCCASIONE VILLA SALVINI E IL PARCO DEL MONTUNO. INOLTRE ANNUNCIA l’ADESIONE DEL COMUNE DI TERRACINA AL PROTOCOLLO DI INTESA PER L’APPIA DAY CON DELIBERA DI GIUNTA N. 205 del 6 Dicembre 2017.

Comunicato stampa n.72                                          27.12.2017

Come già recentemente annunciato per la campagna nazionale Clean Up the World-Puliamo il Mondo 2017 a Terracina nei luoghi dell’Appia Traianea, Terracina è diventata, grazie alle iniziative del Circolo, sia una tappa importante dell’”Appia Day”, essendo il Circolo membro del Comitato Promotore nazionale dell’Appia Day, http://www.appiaday.it/ e autore di un importante evento denominato “Terracina: La Regina della Via Appia” con annesso itinerario turistico-esperienziale, che del Festival Nazionale “Goethe in Italia” http://www.camminideuropa.it/goethe-in-italia /, festival di letterature, arti e culture di viaggio, con l’obiettivo di istituire un nuovo itinerario di visita permanente.

L’itinerario #camminodigoetheaterracina è stato già presentato, insieme con il #camminodellaviaappiatraianeaaterracina, dal Circolo, in occasione di due importanti occasioni pubbliche nazionali e internazionali: la Conferenza scientifica internazionale organizzata dalla Unione Europea ERASMUS+ Cultour Plus “INTERNATIONAL CONFERENCE CULTURAL MANAGEMENT AND GOVERNANCE FOR EUROPEAN PILGRIMAGE ROUTES AND RELIGIOUS TOURISM. GESTIONE E GOVERNANCE CULTURALE PER I CAMMINI SPIRITUALI EUROPEI, DEL TURISMO RELIGIOSO E DEI SITI TERMALI”, svoltasi a Cori il 3-6 novembre scorso http://eventos.unex.es/11942/detail/international-conference.-cultural-management-and-governance-for-european-pilgrimage-routes-and-rel.html  e la Conferenza nazionale ALL ROUTES LEAD TO ROME – TUTTI GLI ITINERARI PORTANO A ROMA, svoltasi a Roma dal 17 al 26 novembre scorso presso Palazzo Massimo, sede del Museo Nazionale Romano, evento ufficiale dell’Anno Mondiale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, proclamato dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) presso le Nazioni Unite, promosso dalla rete di cooperazione internazionale “Cammini d’Europa” e da “Vie Sacre”, realizzato da Infosei, in collaborazione con Società Geografica Italiana, Consorzio Francesco’s Ways e la rete cicloturistica nazionale Viandando. con la Soprintendenza Speciale per il Colosseo e le Aree archeologiche di Roma e il Parco Archeologico dell’Appia Antica, e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, il Ministero dell’Ambiente, il Pontificio Consiglio della Cultura, la Pastorale Nazionale del Turismo della CEI, l’ANCI, l’UNPLI, Federculture e Federcultura/Confcooperative http://www.camminideuropa.it/all-routes-lead-to-rome/

La prima tappa del Festival nazionale Goethe in Italia a Terracina (alla quale seguirà una successiva tappa ufficiale il 23 febbraio 2018 in occasione dell’anniversario del suo passaggio a Terracina) si svolgerà il prossimo sabato 30 dicembre 2017 come itinerario letterario-storico-naturalistico-paesaggistico, guidato dal Circolo Legambiente Terracina con la gentile collaborazione del Museo Casa di Goethe di Roma e del Museo del Grand Tour-Locanda Martorelli di Ariccia gestito dall’Archeoclub Aricino-Nemorense, e si svolgerà in italiano e in inglese secondo il seguente programma:

 Ore 10 – Partenza da Villa Salvini (ingresso alla Villa in Via G. Marconi 3 a Terracina) e racconto della Villa e dell’Appia – lettura del primo brano del “Viaggio in Italia” di Goethe in cui si racconta il Decennovium e l’arrivo sulla via Appia e ricordo della stele in memoria presso il Palazzo Comunale);

–           Visita ai Giardini di Levante e al suo panorama sul Pisco Montano (la Rupe) con gli occhi di Goethe (racconto della stazione di posta dove si fermavano i viaggiatori del Grand Tour) e lettura del secondo brano del “Viaggio in Italia” di Goethe;

–           Visita panoramica del Parco del Montuno – lettura del racconto “Goethe a Terracina” dello scrittore e giornalista Mario Fortunato, finalista del Premio Strega e vincitore del Premio Mondello e Super Mondello e autore di un seguitissimo blog su L’Espresso “Culture Club”;

–           Ore 12.30- Omaggio alla Piazza Goethe, antistante il Parco (dove apporremo una visibile targa di riconoscimento sulla Piazza e presenteremo a tutti l’Associazione “GoetheinItalia” e il #camminodigoethe e il ruolo importante che Terracina sta svolgendo nel proporre il cammino come itinerario culturale europeo.

goethe1

Si sta già infatti lavorando alla redazione del “Dossier di candidatura” da presentare all’accordo parziale allargato tra Commissione Europea e Consiglio d’Europa – per tramite dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali di Lussemburgo – al fine di certificare l’Itinerario europeo di Goethe come Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa (secondo le previsioni e i criteri descritti nella risoluzione CM/Res(2013)67) e il Circolo ha infatti inviato nei giorni scorsi ufficialmente alla Amministrazione Comunale lo Statuto dell’ Associazione Culturale Europea “Goethe in Italia” nella quale saranno coinvolti tutti i 71 Comuni attraversati dall’Itinerario – con la candidatura di Ariccia a comune capofila in virtù delle sue eccellenze culturali prima fra tutti la Locanda Martorelli, Museo del Grand Tour, gestito dall’Archeoclub Aricino-Nemorense –con un Comitato scientifico internazionale che coinvolgerà personalità e studiosi di Cammini d’Europa, Società Geografica Italiana, Goethe-Institut, Museo “Casa di Goethe” e da altre autorevoli istituzioni culturali. Riteniamo infatti che Terracina non possa mancare questo storico appuntamento e ci appelliamo alla grande sensibilità mostrata dall’Assessore Dott. Avv. Barbara Cerilli sul tema: http://www.terracinatime.it/dalla-citta/22-02-2017-viaggio-italia-goethe-bicentenario-anche-a-terracina/

Il Comune di Terracina con la recente delibera di giunta n.205 ha già  aderito alla proposta del Circolo, membro del Comitato Promotore Nazionale Appia Day, ed è entrato di fatto e di diritto nella rete dei 22 comuni e delle aree protette dell’Appia Day, sempre più al centro dell’azione nazionale e regionale visto che il Mibact ha recentemente presentato con il contributo della Regione Lazio, anche una importante guida regionale  “In cammino sulla via Appia nel Lazio”, in cui Terracina è ampiamente presente, seppure con qualche imprecisione che il nostro Circolo sta provvedendo a segnalare per le prossime edizioni, http://www.sabap-rm-met.beniculturali.it/it/237/eventi/1565/presentazione-della-guida-in-cammino-sulla-via-appia-nel-lazio_-al-passo-con-la-storia-tra-roma-e-il-garigliano .

 goethe2

Legambiente è la più grande organizzazione ambientalista italiana con oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai nostri campi di volontariato, oltre 60 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre realtà locali. Grazie ai suoi 1.000 circoli è l’associazione ambientalista più diffusa in Italia col privilegio di essere presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale, lì dove i fatti avvengono e le persone operano, mettendo in pratica valori e ideali. Tratto distintivo dell’associazione è l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili.