IL CIRCOLO LEGAMBIENTE TERRACINA “PISCO MONTANO” PORTA PER LA QUARTA VOLTA LA FESTA DELL’ALBERO IN CITTA’ E AL PARCO DEL MONTUNO, CON IL PATROCINIO GRATUITO DEL COMUNE DI TERRACINA, DELl’ENTE PARCO REGIONALE MONTI AUSONI E LAGO DI FONDI, CON LE SCUOLE SOSTENIBILI LEGAMBIENTE IC M. MONTESSORI  E IPS A.FILOSI, con gli SCOUT AGESCI TERRACINA GRUPPO 3 E CON IL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE DEL COMUNE DI TERRACINA CON UNA SERIE DI INIZIATIVE CHE CULMINERANNO IL 21 NOVEMBRE CON LA CERIMONIA DI PIANTUMAZIONE DI UN PREZIOSO TIGLIO E LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL CENSIMENTO BOTANICO DEL PARCO, DEL PROGETTO DIDATTICO PER UN ERBARIO DEL PARCO, DELLA NUOVA CARTELLONISTICA PER IL PARCO E DEI DATI RELATIVI AL CENSIMENTO DEI RIFIUTI E ALL’ ANALISI DELLA TIPOLOGIA DEI RIFIUTI NEL PARCO (PIM LITTER 2019).

Comunicato stampa n.160                                                               18.11.2018

Il Circolo Legambiente Terracina, con il patrocinio gratuito del Comune di Terracina e con il patrocinio dell’Ente Parco Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi,  per la quarta volta aderisce alla campagna nazionale per la Festa dell’Albero https://www.legambiente.it/festa-dellalbero/ dedicata alla tutela del verde e del territorio nell’ambito della Giornata Nazionale degli Alberi che si realizza fin dal 1898, richiamando l’attenzione di tutti sull’importanza dei boschi, dei parchi e delle foreste, sul loro fondamentale ruolo di polmone verde per la Terra.

Anche quest’anno a Terracina la Festa dell’Albero si svolgerà presso il Parco Pubblico del Montuno, ormai riaperto, dopo molti anni di chiusura e abbandono, grazie al grande impegno del Circolo locale e alla volonta’ della Amministrazione Comunale, anticipando alcuni progetti del Centro di Educazione Ambientale (CEA) Legambiente in fase di costituzione.

La Festa di quest’anno intitolata “Gli Alberi del Parco” ha già avuto inizio i primi di novembre con l’intento di aggiornare il Censimento Botanico effettuato dal nostro Circolo, con un progetto coordinato dalla socia del circolo Annalaura Rossi, ecologa, educatrice ed animatrice ambientale del CEA Legambiente e Volontaria del Servizio Civile Nazionale, in collaborazione con il coordinatore della ditta di gestione del Verde Urbano Verdeidea srl Giuliano Leo e con Gino Paparello, esperto botanico del Circolo Legambiente “Luigi Di Biasio”, mentre i Volontari del Servizio Civile Nazionale del Comune di Terracina, Annalaura Rossi, Chiara Zoina, Matteo D’Onofrio, Alfredo Garofalo, Lorenzo Tribuzio, coordinati dalla consigliera Sara Norcia, hanno svolto anche lavori di piccole manutenzioni e messa in ordine del parco, e, dopo aver definito un percorso botanico nelle zone del Parco, hanno condotto visite botaniche aperte alle Scuole.

Inoltre si è dato inizio, insieme alla Scuola Sostenibile Legambiente IC Maria Montessori, Scuola dell’Infanzia del Plesso Aldo Moro, ad un importante progetto didattico per la costruzione di un erbario associato al Parco a cura delle Maestre Rita Di Mauro, Sonia Carnevale, Alessandra Macera, autrici del Progetto Didattico LA NATURA ENTRA IN CLASSE: IL NOSTRO ERBARIO. Il progetto viene svolto in coordinamento con l’Ente Parco Regionale dei Monti Ausoni che ospita uno degli erbari più importanti, quello del Lazio Meridionale. Inoltre la socia Agostina Pagliaroli, educatrice ambientale del CEA Legambiente, ha ideato e definito un progetto grafico e predisposto, con la grande collaborazione di Andrea Orlandi, scout AGESCI Terracina Gruppo 3, i tabelloni illustrativi di tutte le essenze arboree più importanti del Parco, gentilmente sponsorizzati da Filiberto Pecchia di Gruppo Vege’ Gran Risparmio- Supermercato Primavera per una struttura in legno che verrà apposta all’ingresso del Parco e che permetterà di effettuare diversi percorsi botanici alla ricerca delle specifiche essenze.

Il 21 Novembre dalle 10 alle 13 avverrà la Piantumazione del Tiglio a cura della socia Marcella Rossi, educatrice ambientale del CEA Legambiente sotto la supervisione della Ditta Verdeidea srl, con la partecipazione di alcuni allievi dell’Istituto IPS A. Filosi coordinati dalla Referente Educazione Ambientale della Scuola e socia Antonietta Mauriello, educatrice ambientale del CEA Legambiente, e la predisposizione dei cartelloni che evidenziano il meraviglioso patrimonio botanico, la presentazione ufficiale del Censimento nella sua versione aggiornata che includerà anche i percorsi botanici e uno stato di avanzamento dell’erbario didattico. Inoltre verranno presentati i dati su PIM LITTER 2019, sui rifiuti e la loro tipologia raccolti al parco, a cura di Ing. Gabriele Subiaco, Vicepresidente e Responsabile Scientifico del Circolo.

“Cogliamo l’occasione della Festa dell’Albero non solo per annunciare e pubblicizzare il prezioso Censimento arboreo ed erbaceo del Parco del Montuno, progetto lanciato in occasione della giornata internazionale Fascination of Plants Day 2018 del 18 maggio scorso e già consegnato in estate al Comune ed ora in fase di aggiornamento, e tutti i bellissimo progetti correlati, ma anche per festeggiare il recente decreto del Prefetto di Latina che ci autorizza, dopo una trafila davvero lunga (era infatti novembre 2017 quando, proprio in occasione della Festa dell’Albero 2017 abbiamo annunciato il superamento del nostro esame come Guardie Ambientali e Zoofile Volontarie Legambiente!) ma necessaria per ottenere tutte le approvazioni dagli Enti e delle Forze dell’Ordine coinvolte, a costituirci in raggruppamento di guardie ambientali e zoofile per tutta la Provincia di Latina e ci permette finalmente di indossare la nostra bellissima divisa GAZV Legambiente. Ci auguriamo che non solo la Provincia di Latina e il Parco Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, che hanno già espresso la loro volonta’ di collaborazione con il nostro raggruppamento, ma anche il Comune di Terracina possa ben utilizzare le nostre Guardie Volontarie  riconosciute dalla Prefettura di Latina per progetti di educazione ambientale, per contrastare il vandalismo nei parchi, prevenire e contrastare gli atti illeciti nei parchi, sui sentieri e sulle coste, combattere l’inquinamento, e per una migliore tutela degli animali. Purtroppo pero’ la nostra Festa quest’anno è stata anche l’occasione, durante le sessioni svolte al Parco, per fare la conta dei danni, dovuti stavolta non al maltempo come l’anno scorso ma a qualche cattiva frequentazione soprattutto estiva derivanti da una “movida” senza troppe regole e controlli, e questo nonostante una nostra presenza continuativa al Parco come Volontari Legambiente e nonostante la presenza dei Volontari del Servizio Civile Nazionale del Comune di Terracina i quali hanno sempre garantito la presenza e hanno operato in modo competente, fattivo e collaborativo su tante iniziative del nostro Circolo, e voglio qui ringraziarli tutti uno ad uno Annalaura Rossi, Chiara Zoina, Matteo D’Onofrio, Alfredo Garofalo, Lorenzo Tribuzio, insieme al coordinatore, Consigliera Sara Norcia. Inoltre, poiche’ a breve verrà sottoposto all’approvazione degli uffici comunali competenti, il progetto esecutivo della nostra sede al Parco, compatibile con i vincoli della Convenzione stipulata, abbiamo bisogno che il Comune attui, come peraltro promesso, il progetto di videosorveglianza (già predisposto), garantendo maggiori controlli, con orari più stringenti, una migliore illuminazione per tutto il percorso, una maggiore sicurezza del perimetro del Parco e soprattutto stimoli tutte le forze dell’ordine ad un maggior controllo del Parco, mentre noi ci impegneremo in un prossimo futuro come Guardie nelle attività di Vigilanza e nella progettazione di interventi educativi di contrasto al vandalismo, con il progetto in fase di elaborazione denominato “Gli Angeli del Parco”- dichiara Anna Giannetti, Presidente del Circolo Legambiente Terracina Pisco Montano e futuro Responsabile del Raggruppamento Guardie Volontarie di Legambiente.

https://www.lanuovaecologia.it/festa-dellalbero-terracina-parco-montuno/?fbclid=IwAR0ilYye-0EiNEtXhP8rj4c7bBCHy9QtNXPdfo9uIwYqVIscdA600xAlWvQ

https://www.radioluna.it/news/2019/11/legambiente-terracina-festa-dellalbero-al-parco-di-montuno/?fbclid=IwAR0ccGUSJSlZn270TqJHBOO0M6InSkpIN5sFRfLDBFERwkuoZPTuTMbrVHg

http://www.anxurtime.it/campagna-nazionale-per-la-festa-dellalbero-legambiente-aderisce/?fbclid=IwAR0fzjW37U8GN2JNDn77aiT2NohNOyyHK8ZXbny8ryC_lFBM10xLpvs2-SM

https://www.agoraregionelazio.com/terracina-legambiente-pisco-montano-porta-a-festa-dellalbero-al-parco-del-montuno/

http://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/2785/per-la-quarta-volta-la-festa-dellalbero-in-citta-e-al-parco-del-montuno-grazie-a-legambiente

https://www.agoraregionelazio.com/terracina-legambiente-pisco-montano-porta-a-festa-dellalbero-al-parco-del-montuno/?fbclid=IwAR2m7zAM04UzgtmqNaPdPJtR1ihEFuN1SlFindPTSbazil5dOBXKF-Mviu8

https://www.ilfaroonline.it/2019/11/20/terracina-legambiente-presenta-la-festa-dellalbero/304721/

http://www.latinatoday.it/eventi/festa-dell-albero-2019-terracina.html

Festa dell'albero 2019

IL 5 GIUGNO E’ LA GIORNATA MONDIALE PER L’AMBIENTE E CON GLI SCOUT AGESCI TERRACINA 3 SI ALLARGA LA RETE PLASTIC FREE BEACHES TERRACINA: CONTINUANO LE AZIONI DI SENSIBILIZZAZIONE PER LA RIDUZIONE DELLA PLASTICA MONO USO A TERRACINA E DOMENICA SCORSA 2 GIUGNO AL PARCO DEL MONTUNO SI E’ TENUTO UN INSOLITO EVENTO PLASTIC-FREE IDEATO E ORGANIZZATO DA GRUPPO SCOUT AGESCI TERRACINA 3 E DA LEGAMBIENTE TERRACINA, CON LA PRESENZA DEGLI ALUNNI DELL’IC MARIA MONTESSORI, GIA’ MEMBRO DELLA RETE PLASTIC FREE BEACHES TERRACINA, DEL PON-MIUR “PER UN MONDO MIGLIORE- IN ACQUE PULITE”, CON UN SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO SULLE PLASTICHE E BIOPLASTICHE E UNA LEZIONE ALL’APERTO SUI DANNI DEL FUMO A SALUTE E AMBIENTE A CURA DEL CIRCOLO LEGAMBIENTE TERRACINA PISCO MONTANO.

Comunicato stampa n.143                           4.6.2019

Si è svolto domenica scorsa 2 giugno presso il Parco del Montuno un evento unico nel suo genere, ideato ed organizzato dagli Scout Agesci Gruppo 3 di Terracina insieme al Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano”. Un pic nic in natura, con tovaglie stese sull’erba, cibo autoprodotto e prodotti locali, organizzato tutto rigorosamente plastic-free, intervallato da giochi popolari, e integrato da un seminario di approfondimento all’aperto, a cura del Circolo, sul problema della plastica e su come riconoscere le plastiche in commercio, con la illustrazione delle recenti direttive europee e delle leggi italiane, già molto avanzate, nel settore come quelle relative agli shopper biodegradabili e compostabili, o relative ai cottonfioc biodegradabili e compostabili o prossimamente ai prodotti detergenti privi di microplastiche. Il Seminario ha riguardato una breve Storia della Plastica e i suoi sviluppi, le caratteristiche dei diversi tipi di plastica, le plastiche riciclabili secondo la classificazione 1-7, la plastica come contenitore per acqua cibo e bevande e gli effetti nocivi per la salute, la direttiva europea Single Use Plastics – SUP, la differenza tra biodegradabilità e compostabilità, le plastiche sostitutive, come riconoscere le alternative valide (marchi e norme), per cercare di comprendere davvero, oltre gli slogan del #plasticfree, cosa è la plastica e come riconoscere e differenziare al meglio tutto cio’ che gradualmente sostituira’ la plastica monouso dal 2021, ai sensi della recente direttiva europea SUP e alla luce delle recente ordinanze  #plasticfree. Inoltre sono stati introdotti alcuni aspetti del Vademecum per una Strategia Plastic Free, Vademecum recentemente presentato da Legambiente e Chimica Verde a livello nazionale, a cui ha contribuito anche il Circolo di Terracina, e che viene presentato in questi giorni a molti Comuni e Enti locali che intendono adottare una strategia corretta ed efficace.

A seguire si è poi illustrato, con esempi concreti di oggetti, imballaggi e contenitori di plastica, la corretta classificazione delle diverse tipologie di plastica con le associate modalita’ di smaltimento e differenziazione, e si è provato a definire insieme un pratico decalogo per famiglie plastic free – che a breve sarà pubblicato come lavoro congiunto di Legambiente e degli Scout Agesci di Terracina- per ridurre significativamente la produzione pro-capite annua di plastica e provare a spingere verso l’ottenimento del riconoscimento da parte di Legambiente regionale e nazionale di Terracina Comune #plasticfree, con produzione procapite minore di 10 KG annui a persona.

L’evento ha visto la partecipazione attiva della IC M. Montessori, già membro della Rete Plastic Free Beaches Terracina, con i bimbi del PON-MIUR “Per un Mondo Migliore – In Acque Pulite”, che hanno completato con quest’evento tutto il programma concordato con il Circolo Legambiente, con la presenza attiva delle Maestre Laura Bellotto e Cristina Nardella. I bimbi hanno anche assistito, divertendosi e partecipando attivamente, ad una lezione di Agostina Pagliaroli, insegnante, socia del Circolo ed educatrice ambientale Legambiente, che ha dedicato loro una bella lezione interattiva e colorata sulla dannosita’ del fumo e delle cicche non solo per la salute ma anche per l’ambiente.

Lilly Capasso, capo scout del gruppo Scout Terracina 3, ha voluto poi ribadire all’apertura dell’evento non solo l’importanza simbolica e concreta per gli Scout del Parco del Montuno, recentemente riaperto grazie alla spinta di Legambiente e nuovamente dedicato come Parco a Baden Powell, fondatore dello Scoutismo, e frequentato già dagli Scout per diversi eventi, ma anche quella dell’impegno degli Scout e di tutte le famiglie ad uno stile di vita sostenibile e amico dell’ambiente e soprattutto #plastic-free, privilegiando i materiali lavabili e riusabili, l’autoproduzione, i giochi semplici e popolari, la condivisione e il dialogo rilassato, proprio per contrastare il degrado non solo ambientale ma anche culturale. Inoltre ha voluto ribadire la rilevanza del protocollo di intesa della Rete Plastic Free Beaches Terracina, alla quale presto aderiranno anche gli Scout, ma anche la necessita’ che l’Amministrazione Comunale, dopo aver firmato il protocollo di intesa per la rete Plastic Free Beaches Terracina,  e dopo essere diventato, grazie a questo, un Comune aderente alla #PFC- Plastic Free Challenge del Ministero dell’Ambiente, si doti di tutti gli atti amministrativi necessari per orientare il percorso di tutta la cittadinanza e dei turisti verso un obiettivo ormai imprescindibile ed epocale.

Gabriele Subiaco, responsabile scientifico e vice Presidente del Circolo, in conclusione del seminario, ha voluto invece rimarcare, come già affermato in conclusione della campagna nazionale Spiagge e Fondali Puliti 2019 svoltasi il 25 e 26 maggio scorso e proprio in occasione della prossima giornata dell’Ambiente di domani 5 giugno, che le iniziative portate avanti dal Circolo Legambiente Terracina sul tema dei rifiuti in mare e sulle spiagge negli ultimi tre anni, con la creazione di una rete come Rete Plastic Free Beaches Terracina, tutte in collaborazione con il Corpo della Guardia Costiera, Enti Parco, Balneari, Pescatori, Albergatori, Ristoratori, Gestore Idrico e Gestore Rifiuti, Scuole e Universita’, hanno portato Terracina nel novero dei Comuni che a livello nazionale già lottano contro la Plastica raggiungendo anche, proprio grazie alla Rete, l’obiettivo di essere inserito tra i comuni aderenti alla #PlasticFreeChallenge del Ministero dell’Ambiente, e a diventare uno dei siti di attuazione per il progetto sperimentale Fishing for Litter che ha contribuito al nuovo DDL Salvamare recentemente presentato dal Ministro Sergio Costa.

Gabriele Subiaco dichiara poi anche che “l’Amministrazione Comunale di Terracina, avrebbe potuto, già da mesi, visto che giace una nostra proposta protocollata lo scorso 19 febbraio, e comunque senza fretta ma con metodo, adottare una strategia graduale, cautelativa verso tutte le categorie economiche ed efficace, semplicemente utilizzando gli strumenti, i dati ed i risultati importanti prodotti in questi anni dal serio lavoro portato avanti dal Circolo e dalla rete Plasticfreebeaches Terracina di cui, ricordiamo, l’Amministrazione stessa è parte. Con la pubblicazione del Vademecum Nazionale per una Strategia Plastic Free, di Legambiente Nazionale e di Chimica Verde Bionet, alla cui stesura il Circolo ha partecipato, si sta diffondendo ormai a tutti gli Enti locali, Comuni, Enti Parco, Aree Protette, a livello nazionale l’esperienza innovativa di Terracina, sia come Circolo che come punto verde Chimica Bionet per l’attuazione della Plastic Strategy, e la conoscenza accumulata in anni di lavoro ed è paradossale che proprio Terracina non sia la prima a beneficiarne!”.

Legambiente è la più grande organizzazione ambientalista italiana con oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai nostri campi di volontariato, oltre 60 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre realtà locali. Grazie ai suoi 1.000 circoli è l’associazione ambientalista più diffusa in Italia col privilegio di essere presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale, lì dove i fatti avvengono e le persone operano, mettendo in pratica valori e ideali. Tratto distintivo dell’associazione è l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili.

https://www.ilfaroonline.it/2019/06/05/terracina-grazie-agli-scout-agesci-si-allarga-la-rete-plastic-free-beaches/278090/?fbclid=IwAR0sbwUffv7vro_j6p0a92vtGo4r9ukupd7JxZj9haDBfo7vXfMlzDNoD5g

http://www.terracinanotizie.net/notizie/comunicati-stampa/2495/legambiente-gli-scout-al-parco-del-montuno-per-un-evento-plastic-free

http://www.anxurtime.it/picnic-in-natura-nel-parco-del-montuno-successo-per-liniziativa/

http://www.agoraregionelazio.com/terracina-5-giugno-giornata-mondiale-per-lambiente-e-con-gli-scout-agesci/

 

 

Latina Oggi 6.6.2019IMG