Legambiente Terracina: “BANDO PER LA CONCESSIONE IN COMODATO D’USO PARCHI Città Gemellate, Area Chezzi e Via Bachelet. Cui prodest ?”

Se vogliamo continuare a tenerli chiusi e abbandonati a vita questi parchi, questo mi sembra un ottimo modo…Un’associazione o un comitato non sono imprese ed un parco è un bene pubblico di cui la cittadinanza tutta deve poter usufruire. Oneri, responsabilità, un assicurazione sui danni e 2500€/anno di canone a carico del comodatario. Questo viene richiesto all’Associazione o al Comitato che vuole gestire l’area….mah!!! Si cercano sempre e solo soluzioni che hanno l’unico obiettivo di ributtare addosso a quei pochi malcapitati che dimostrano ancora di avere amore, senso civico e volontà di impegnarsi per gestire un bene verde pubblico (molti dei quali abbandonati da anni..) di tutto e di più (con l’illusione della grande opportunità economica del “baretto miracoloso” che risolve tutti i problemi..un vero toccasana). L’unica vera ossessione (quasi un terrore) di questa Amministrazione, sembra essere quella di evitare ogni responsabilità a carico di chi amministra, ma Amministrare vuol dire assumersi anche oneri e responsabilità per conto della comunità, se non si fa questo per ridonare alla comunità un parco pubblico per cosa lo vogliamo fare?…Occorre visione, coraggio, progettualità, assunzione di responsabilità, non basta organizzare solo eventi, molti dei quali purtroppo fine a se stessi che non cambiano la città, non la trasformano, non migliorano la vita delle persone. Con questa logica da “ragionieri” (con tutto il rispetto per i ragionieri che il loro lavoro lo fanno bene) la città rimane nella palude ferma al palo. O forse dobbiamo pensare che questo è solo un modo per scoraggiare Associazioni e Comitati (che invece l’art. 118 della Costituzione chiede di favorire nella gestione delle aree verdi) per lasciare campo libero al solito privato (accolto sempre a braccia aperte) che corre (novello salvatore della patria) in soccorso della povera Amministrazione che non ha mai una lira?…ovviamente si sa con il privato si “ragiona” meglio e i soldi mancano solo per queste “inutili cosette” di cui può beneficiare l’interra comunità a partire dai bambini e dagli anziani, per quello che interesse veramente a chi sta amministrando la città, sappiamo bene che i soldi si trovano eccome. http://hosting.soluzionipa.it/terracina/…/albo_dettagli.php…

download

Annunci