#Comunicato Stampa n°10 Chiusura Campagna Beach Litter e Clean Up the Med 2016

IL CIRCOLO LEGAMBIENTE DI TERRACINA ANNUNCIA I RISULTATI DELLA INDAGINE SCIENTIFICA DI LEGAMBIENTE CHE HA VISTO LA SPIAGGIA DI LEVANTE DI TERRACINA TRA I 5 SITI MONITORATI DELLA REGIONE LAZIO PER I RIFIUTI DI SPIAGGIA E PRESENTA I RISULTATI DELLA PULIZIA DELLA SPIAGGIA E DEI FONDALI DI LEVANTE

Il Circolo Legambiente di Terracina “Pisco Montano” rende noto i risultati per la Spiaggia di Levante a Terracina, dati comunicati da Legambiente nel proprio Rapporto annuale http://www.legambiente.it/contenuti/dossier/beach-litter-2016 .L’indagine scientifica, svolta in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e ISPRA, ha visto 47 spiagge italiane monitorate, con circa 33mila rifiuti trovati con una media di 714 rifiuti ogni 100 metri.

Con la Spiaggia di Levante, Terracina entra per la prima volta nell’indagine nazionale e diventa uno dei 5 siti della Regione Lazio sottoposto a classificazione e monitoraggio. https://legambienteterracina.wordpress.com/2016/05/04/chiusura-campagna-beach-litter-2016/ confermandosi però sotto la media nazionale come criticità con circa 500 rifiuti ogni 100 metri (contro i 714 della media nazionale) di cui il 16% plastica/polestirolo , 18% mozziconi di sigaretta, il 10% rifiuti da pesca.

foto Campagna Spiagge e fondali puliti

 

Su www.legambiente.it/beachlitter  la mappa interattiva dei rifiuti, foto e infografiche spiaggia per spiaggia.

Dal 1995 Legambiente coordina per l’Italia, all’interno del programma internazionale Clean Up the Med, associazioni, scuole, comitati civici e Istituzioni locali che dedicano l’ultimo fine settimana di maggio alla pulizia delle spiagge e dei siti naturali. Un’azione diffusa in 21 Paesi del Mediterraneo attraverso l’attività e l’organizzazione da parte di oltre 150 attori, questo il numero degli iscritti all’ultima edizione, che coordinano a loro volta istituzioni, scuole e società civile locale in una o più iniziative di pulizia e impegno civico e tutela ambientale. Nel 2016 l’appuntamento si è svolto il 27-28-29 maggio. Domenica 29 maggio si è quindi svolto presso la Spiaggia di Levante (lato Scogliera Darsena) un bellissimo evento di volontariato ecologico e civico, organizzato dal Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” in collaborazione con il Comitato Cittadino Pisco Montano, Sorgenti Termali e Riviera di Levante, con l’obiettivo di ripulire il lato più nascosto della bellissima spiaggia e di informare tutta la cittadinanza su come si differenziano i rifiuti per la salvaguardia dei fondali marini, la cura delle spiagge, rispetto e tutela del mare come fonte di vita e ricchezza del territorio e per la piena attuazione della Direttiva Europea Marine Strategy 2008/56/ec .

legambiente

L’iniziativa ha visto la partecipazione di soci e simpatizzanti e di sub impegnati anche nella pulizia dei fondali antistanti la spiaggia, tutti dotati di un kit completo per la pulizia. Sono stati riempiti e differenziati circa 20 sacchi grandi di rifiuti, di varia natura, dalle bottiglie di vetro e di plastica, ferraglia proveniente dai rimessaggi, corde e funi provenienti dalla vicina foce del porto, tanto polistirolo delle cassette di pesce, ma anche interi vecchi sedili di auto. I fondali invece sono risultati maggiormente puliti e si è portato a riva solo molti ami e corde per la pesca da diporto. I rifiuti raccolti sono stati consegnati alla De Vizia Transfer Spa, il gestore locale dei rifiuti urbani. Con l’hashtag #schifidaspiaggia si è poi partecipato alla campagna di comunicazione nazionale per la condivisione dei peggiori rifiuti trovati sulla spiaggia:

legambiente 1legambiente 2

 

 

A conclusione delle campagne #BeachLitter2016 e #SpiaggePulite2016 verranno poi proposti, a cura del Circolo, interventi di formazione e di prevenzione dei rifiuti che coinvolgano tutte le categorie economiche della città, inclusi sportivi, diportisti , turisti e cittadini, in modo da poter migliorare la qualità dell’ambiente per il prossimo anno.

Per approfondimenti e foto visitate il nostro sito web https://legambienteterracina.wordpress.com/ o contattate il Circolo di Legambiente a Terracina (email: LegambienteTerracina@gmail.com, cell: 3491412199)

 

 

 

 

Terracina -dopo 10 anni di assenza -assegnataria di 2 Vele Legambiente 2015

foto di Circolo Legambiente Terracina - Pisco Montano.

Illustriamo brevemente la differenza tra il riconoscimento dalla FEE della Bandiera Blu e l’assegnazione delle Vele da parte di Legambiente, visto che Terracina ha sia la Bandiera Blu che Due Vele di Legambiente.

http://www.legambiente.it/guida-blu/2015

http://www.legambiente.it/contenuti/comunicati/legambiente-e-touring-club-italiano-presentano-il-mare-piu-bello-la-guida-blu-2

Nel caso della Bandiera Blu l’Amministrazione presenta spontaneamente una sostanziosa documentazione autocertificata che dimostri l’impegno dell’amministrazione nella conservazione ambientale, nella riduzione dell’impatto, nell’educazione alla sostenibilità ecc. La FEE vaglia attentamente l’incartamento e certifica se la strada intrapresa conduca o meno verso la sostenibilità. La bandiera blu è un attestato che non fotografa necessariamente lo stato attuale di un tratto di costa, ma indica che si sta lavorando bene per alzare la qualità dell’ambiente.

Le vele di Legambiente vengono invece assegnate basandosi su dati e analisi e rapporti stilati sul campo, e nessuna Amministrazione può spontaneamente richiedere le vele. Ogni anno Goletta verde fa la sua crociera lungo gli 8000 km di coste italiane raccogliendo campioni in mare, sorvegliando e classificando i rifiuti in mare, mentre a terra le sezioni regionali e i circoli di Legambiente studiano lo stato della costa dal punto di vista delle spiagge e dell’erosione, le misure ambientali, sulla ricettività sostenibile, la gestione dei rifiuti, la conservazione del patrimonio artistico e eno-gastronomico, la qualità dei fondali e la loro fruibilità per attività subacquee, tutte misure attuate dall’Amministrazione.

Nelle motivazioni per l’assegnazione delle due Vele a Terracina nel 2015 (rientrata – dopo 10 anni- in classifica solo l’anno scorso) c’è stata infatti una menzione speciale nell’aver realizzato sul lungomare Circe una nuova pista ciclabile che pur nelle difficoltà di parcheggi ha avviato una nuova mobilità sostenibile e ha aperto ai cittadini un’ulteriore possibilità di godere della costa.

Noi del Circolo di Terracina stiamo lavorando di concerto con Legambiente Lazio per spingere Terracina a poter essere assegnataria di almeno 3 Vele, come San Felice Circeo e Sabaudia.

Il Percorso può essere lungo ma ci arriveremo!!!

26